Europe for Citizens

article-main-img

OBIETTIVI GENERALI

Il Programma "Europa per i Cittadini 2014-2020" punta ad avvicinare i cittadini europei all’Unione Europea, proponendosi di colmare la distanza tra cittadini e istituzioni. Il Programma supporta economicamente enti locali e organizzazioni no profit/associazioni e co-finanzia progetti volti al raggiungimento dei suoi obiettivi legati all’idea di cittadinanza e di integrazione europea.

OBIETTIVI SPECIFICI

•    sensibilizzare alla memoria, alla storia e ai valori comuni dell'Unione Europea, nonché alle sue finalità, quali la promozione della pace, dei valori condivisi e del benessere dei suoi cittadini, stimolando il dibattito, la riflessione e lo sviluppo di reti

•    incoraggiare la partecipazione democratica e civica dei cittadini a livello di Unione, permettendo ai cittadini di comprendere meglio il processo di elaborazione politica dell'Unione e creando condizioni adeguate per favorire l'impegno sociale, il dialogo interculturale e il volontariato.

MISURE

MISURA “MEMORIA EUROPEA ATTIVA”: promuove progetti di riflessione sui regimi totalitari nella storia Europea, soprattutto, ma non esclusivamente, il Nazismo che ha causato l’Olocausto, lo Stalinismo, il Fascismo e i regimi totalitari comunisti, come pure la commemorazione delle loro vittime;

MISURA “IMPEGNO DEMOCRATICO E PARTECIPAZIONE CIVICA”: promuove l’attiva cittadinanza europea incoraggiando la partecipazione democratica dei cittadini alla vita delle istituzioni comunitarie, supportando inoltre  il concreto contributo dei singoli al processo di definizione della politica europea.

SOTTOMISURE:

SOTTOMISURA MEMORIA EUROPEA ATTIVA

Tipologia di enti eleggibili: autorità pubbliche locali/regionali (ad es. municipalità, provincie, regioni) o enti no-profit, quali associazioni di sopravvissuti, associazioni culturali, enti di istruzione e di ricerca.

•    Numero minimo di nazioni coinvolte: un progetto deve includere almeno 1 nazione; tuttavia, sarà data preferenza a progetti transnazionali che coinvolgono più nazioni.

•    Massima sovvenzione richiedibile: 100.000 euro

•    Massima durata del progetto: 18 mesi

SOTTOMISURE IMPEGNO DEMOCRATICO E PARTECIPAZONE CIVICA

1.    La sottomisura Gemellaggio fra città co-finanzia progetti che riuniscano cittadini di città gemellate (o intenzionate a gemellarsi) attorno a temi legati agli obiettivi del Programma. Il concetto di gemellaggio deve essere inteso in senso lato in quanto azione volta a favorire la cooperazione a vari livelli e a rafforzare i collegamenti culturali.

•    Tipologia di enti eleggibili: municipalità, comitati di gemellaggio rappresentanti gli enti locali, enti no-profit rappresentanti gli enti locali.

•    Numero minimo di nazioni coinvolte: un progetto deve includere almeno 2 nazioni.

•    Massima sovvenzione richiedibile: 25.000 euro

•    Massima durata del progetto: 21 giorni

2.    La sottomisura Reti di città co-finanzia con una prospettiva di lunga durata, e che siano in grado di creare reti per stabilire e rafforzare la cooperazione internazionale. I progetti devono altresì promuovere lo scambio di esperienze, opinioni e “buone pratiche” sui temi posti al centro del dibattito.

•    Tipologia di enti eleggibili: municipalità, enti no-profit rappresentanti gli enti locali.

•    Numero minimo di nazioni coinvolte: un progetto deve includere almeno 4 nazioni.

•    Massima sovvenzione richiedibile: 150.000 euro

•    Massima durata del progetto: 24 mesi

3.    La sottomisura Progetti della Società Civile supporta progetti promossi da reti di partenariato internazionali, che coinvolgano direttamente i cittadini.  Un progetto deve includere almeno due delle seguenti tre tipologie di attività: promozione dell’impegno sociale, della solidarietà, del dialogo interculturale; raccolta di opinioni; volontariato.

•    Tipologia di enti eleggibili: enti no-profit, come ad esempio organizzazioni della società civile, associazioni culturali, associazioni di volontariato, enti di ricerca, enti di istruzione; le autorità locali/regionali possono essere partner.

•    Numero minimo di nazioni coinvolte: un progetto deve includere almeno 3 nazioni.

•    Massima sovvenzione richiedibile: 150.000 euro

•    Massima durata del progetto: 18 mesi

AREA GEOGRAFICA

Il programma è aperto ai 28 Stati membri dell'Unione europea - e a condizione che abbiano firmato un memorandum d'intesa con la Commissione - a:

•    Paesi di adesione, dei paesi candidati e potenziali candidati

•    Paesi EFTA parte dell'accordo SEE

Attualmente i seguenti paesi hanno firmato un accordo sulla partecipazione al programma Europa per i cittadini: l'Albania, l'ex Repubblica iugoslava di Macedonia, Montenegro e Serbia e la Bosnia Herzegovina.

BUDGET

Il bilancio totale del Programma 2014-2020 è pari a 186 milioni euro.

SCADENZE MISURA

MISURA

SCADENZA

Memoria Europea Attiva

1 marzo

Gemellaggio fra città

1 settembre, 1 marzo

Reti di città

1 settembre, 1 marzo

Progetti della Società Civile

1 marzo

 

AUTORITÀ DI GESTIONE

La Commissione Europea DG-Immigrazione è responsabile dell’attuazione del Programma e si avvale dell’Agenzia Esecutiva per l’Istruzione, gli Audiovisivi e la Cultura (EACEA), per l’attuazione pratica del Programma.

LINK: http://eacea.ec.europa.eu/europe-for-citizens/contacts_en