Legno Arredo e Industrie Culturali e Creative il made in Italy al centro dell'Europa

Oggi incontro con il Presidente di Federlegno, Emanuele Orsini, e il Presidente dell’Associazione europea dei pannelli, Paolo Fantoni.

Come relatore della risoluzione del Parlamento Europeo sulle industrie culturali e creative, ribadisco l’importanza delle ICC come settore strategico sul quale dobbiamo investire per promuovere le condizioni che consentano di essere veramente competitivi e innovativi.

Peraltro, il settore culturale e creativo genera il 6,1% della ricchezza prodotta in Italia, pari a circa 89,7 miliardi di Euro. Risorse a cui va aggiunto l’ulteriore effetto moltiplicatore che esso è in grado di produrre sul resto dell’economia, per un totale complessivo pari a 249,8 miliari di Euro. E soprattutto, dà lavoro a 1, 5 milioni di persone.

Per questo è di fondamentale importanza l’approvazione del testo dal Parlamento italiano della relatrice PD Anna Ascani sulle ICC. (Ascani-Manzi ICC)

Ora serve che la Commissione Europea, anche sulla base del rapporto del Parlamento e delle esperienze nazionali, attivi ulteriori scelte concrete a livello UE.